Evento speciale cortometraggio di apertura

Les Aigles de Carthage The Eagles of Carthage

Regia di Adriano Valerio
Francia, Tunisia, Italia 2020
Durata 20'

14 Febbraio 2004, Stadio Olympico di Radès, Tunisia. L’intera nazione tifa per la vittoria delle Eagles of Carthage contro il Marocco, nella finale per la Coppa Africana. Dopo diverse sconfitte si trovano a un solo passo dalla gloria. Quindici anni dopo la partita, i tunisini sentono ancora le emozioni del giorno che toccò così profondamente la storia del loro paese.

Sceneggiatura
Adriano Valerio

Fotografia
Corrado Serri

Montaggio
Julien Perrin

Musiche
2two, Denya Okhra e Kaso

Suono
Aymen Laabidi

Interpreti
Mohamed Akari, Haikel Hezgui, Monem Abdelli, Aziz Drine, Karim Haggui, Safa Mesrati, 2two, Kaso

Produzione
Boris Mendza, Gaël Cabouat, Stéphane Landowski (FullDawa Films), APA, French Lab Agency, Les Cigognes Films, Sayonara Film

Distributore
Elenfant Distribution

Distribuzione
Elenfant Distribution
elenfantdistribution@gmail.com

mercoledì 02.09
14.15 Sala Perla
Press, Industry

giovedì 03.09
14.00 Sala Perla
Press, Industry

venerdì 04.09
19.30 Sala Astra 1
Pubblico, Tutti gli accrediti
19.45 Sala Astra 2
Pubblico, Tutti gli accrediti

SIC@SIC 2020 Adriano Valerio

Adriano Valerio (1977), laureato in legge all’Università di Milano, vive e lavora a Parigi. È docente di Regia e Analisi del Film all’International Film School of Paris, all’Académie Libanaise des Beaux Arts di Beirut e all’Istituto Marangoni. Il suo cortometraggio 37°4S ha vinto il David di Donatello (2014), il Premio Speciale Nastro d’Argento (2014) e ricevuto una Menzione Speciale al Festival di Cannes (2013). Il cortometraggio Mon Amour Mon Ami è stato presentato alla Mostra del Cinema di Venezia (Orizzonti, 2017), al Toronto International Film Festival (2017) e ha vinto l’Amnesty Award (Parigi, 2018) e il premio Bridging the Borders (Palm Springs, 2018). Il suo primo lungometraggio Banat – il viaggio, è stato presentato alla Settimana della Critica, al Festival di Venezia (2015), nominato ai David di Donatello e ai Globi d’oro come Miglior Opera Prima, ai Nastri d’Argento per il Miglior Soggetto Originale ed è stato selezionato in più di 70 Festival Internazionali ricevendo diversi riconoscimenti tra cui il Premio Corso Salani. Ha diretto due episodi della serie tv Non Uccidere 2, prodotta da Freemantle e Rai Fiction.